STORIA MARGOT CYCLING

2010
Margot Cycling nasce a San Donato Milanese (MI) per iniziativa di Alessandro.
Alessandro, appassionato di bici, è abile nell'intercettare sul nascere le nuove tendenze. Intuisce che lo scatto fisso crescerà rapidamente e decide di avviare un'attività in questo settore. Margot Cycling è un e-commerce puro ed il sito web www.margotcycling.com si compone inizialmente di poche pagine, mentre i modelli bici in vendita sono quattro. Da subito sul sito sono in vendita anche set ruote e cerchi.


2011
Margot Cycling cresce rapidamente e spesso l'attività si svolge nel garage di Alessandro dove avviene l'incontro con i tanti clienti dell'area milanese che vogliono quella tipologia di bici ancora pressochè introvabile sul mercato, oppure disponibile a prezzi davvero proibitivi. Le bici Margot vengono vendute e consegnate in tutta Italia ed anche all'estero (50 esemplari vanno in Finlandia nel 2011). La domanda aumenta in modo inaspettato e perciò accade che più modelli siano ricorrentemente esauriti e non disponibili.


2012
La mancanza di prodotto diventa frequente per diversi motivi. L'attività richiede un focus totale, ma Alessandro non ci si può dedicare interamente e decide di cederla. Così Alessandro scrive sulla pagina facebook Margot Cycling di essere interessato ad entrare in contatto con nuovi soci o acquirenti della società.
A fine anno, Margot Cycling viene rilevata da Eugenio.


2013
Le vendite, che erano state temporaneamente sospese nel 2012 per mancanza di prodotto, riprendono alle ore 00:00 del 19 marzo 2013. Il primo ordine arriva sul sito web dopo soli 35 minuti. Le bici Margot, migliorate in più componenti, sono sempre più richieste e le vendite vanno davvero alla grande!
Con l'aiuto di Davide (tecnico e grande appassionato delle due ruote), Eugenio sviluppa progressivamente Margot Cycling ed assicura una continua disponibilità di tutti i modelli e taglie bici.


2014
I modelli bici aumentano e dagli iniziali 4 si passa a 6 modelli. Le vendite all'estero crescono e dimostrano che c'è interesse per il prodotto; il limite è che le vendite estero sono dovute a contatti casuali. Perciò inizia la ricerca di collaboratori in altri paesi europei che possano sviluppare le vendite localmente. In aprile viene lanciato il sito in lingua spagnola www.margotcycling.es e le prime vendite arrivano in pochi giorni a sito ancora invisibile su google!
Il 20 aprile, la prima bici (una AQUA) va in Spagna, a Cordoba. A Barcellona c'è Marialuisa che dà un importante contributo per sviluppare le vendite in Spagna e garantire un adeguato customer service.
Intanto per il mercato italiano entrano nel Team: Serenella (social marketing) ed Ennio (cutomer service e ciclo d'ordine).


2015
Dopo i risultati del 2014 e l'efficacia del sito dedicato alla Spagna, viene lanciato un nuovo sito web estero dedicato al Regno Unito (www.margotcycling.co.uk). Ancora una volta la prima vendita si concretizza già a pochi giorni dal lancio del sito pur ancora invisibile sul web. Ancora una bici AQUA che, questa volta, va a Dublino.
Intanto i modelli bici vengono ulteriormente migliorati in diversi dettagli tecnici e ne vengono aggiunti di nuovi passando dai precedenti 6 a 9 modelli.
Ormai il sito italiano è stabilmente nelle prime posizioni della pagina google per le parole di ricerca attinenti al prodotto.


2016
Dal lancio del 2010 a tutto il 2015 le bici Margot sono state consegnate senza alcun marchio sul prodotto; il telaio era totalmente pulito. L'idea era che gli appassionati dello scatto fisso volessero una bici assolutamente pulita, priva di etichette che, come tale, fosse percepita come "propria". Questo bisogno era reale, ma per un gruppo di acquirenti che incideva via via meno su un totale in crescita. Ormai il mercato non era rappresentato più dai soli "puristi" dello scatto fisso, ma sempre più anche da nuovi acquirenti motivati dal fascino per le geometrie e per il minimalismo delle bici a scatto fisso.
Così, ad inizio 2016, cominciano ad uscire le prime Margot recanti il marchio sulla canna orizzontale e sul tubo frontale.
Le vendite all'estero aumentano sensibilmente; c'è un nuovo paese verso cui le spedizioni crescono di settimana in settimana: la Germania.
Intanto i modelli passano da 9 a 10 con l'inserimento di una bici davvero unica, interamente cromata: il modello ÄTHER.


2017
Margot Cycling è pronta per svilupparsi in modo significativo, dopo che in Italia, anche in quei paesi europei dove le vendite fino ad ora, pur in crescita, sicuramente sono rimaste molto al di sotto del potenziale esprimibile. Si concretizza la consapevolezza che per realizzare questo risultato, necessita un nuovo sito web che sia multilingue e tecnicamente adeguato a gestire le specificità di ogni paese. Il progetto inizia a fine 2017.
Inoltre, di pari passo, necessita estendere la rete dei collaboratori nei diversi paesi. Entra a far parte del gruppo Christoph. Ha acquistato una bici Margot, ci siamo conosciuti ed abbiamo deciso di collaborare. Christoph vive in Austria e gestisce lo sviluppo del business ed il customer service per i paesi di lingua tedesca (Germania, Austria e Svizzera).


2018
Nel corso dell'anno abbiamo lavorato al progetto per il nuovo sito e finalmente www.margotcycling.com è un sito web multilingue capace di generare e gestire una significativa quantità di relazioni con clienti di tutta Europa.
Affascinato dalle bici Margot e con un proprio progetto imprenditoriale, Cláudio entra in contatto con Eugenio e decide di far parte del gruppo e sviluppare il business nel proprio paese: il Portogallo.
Cerchiamo in diversi paesi collaboratori interessati ad entrare nel progetto margot. Siamo sicuri che potremo supportarli con un sito vincente nella loro lingua locale. Contemporaneamente all'estensione geografica, lavoriamo per l'ingresso in altri segmenti del mercato della bicicletta. Il primo nuovo segmento in cui entreremo, sarà quello delle bici elettriche a pedalata assistita.

STORIA MARGOT CYCLING

2010
Margot Cycling nasce a San Donato Milanese (MI) per iniziativa di Alessandro.

Alessandro, appassionato di bici, è abile nell'intercettare sul nascere le nuove tendenze. Intuisce che lo scatto fisso crescerà rapidamente e decide di avviare un'attività in questo settore. Margot Cycling è un e-commerce puro ed il sito web www.margotcycling.com si compone inizialmente di poche pagine, mentre i modelli bici in vendita sono quattro. Da subito sul sito sono in vendita anche set ruote e cerchi.


2011
Margot Cycling cresce rapidamente e spesso l'attività si svolge nel garage di Alessandro dove avviene l'incontro con i tanti clienti dell'area milanese che vogliono quella tipologia di bici ancora pressochè introvabile sul mercato, oppure disponibile a prezzi davvero proibitivi. Le bici Margot vengono vendute e consegnate in tutta Italia ed anche all'estero (50 esemplari vanno in Finlandia nel 2011). La domanda aumenta in modo inaspettato e perciò accade che più modelli siano ricorrentemente esauriti e non disponibili.


2012
La mancanza di prodotto diventa frequente per diversi motivi. L'attività richiede un focus totale, ma Alessandro non ci si può dedicare interamente e decide di cederla. Così Alessandro scrive sulla pagina facebook Margot Cycling di essere interessato ad entrare in contatto con nuovi soci o acquirenti della società. 
A fine anno, Margot Cycling viene rilevata da Eugenio.


2013
Le vendite, che erano state temporaneamente sospese nel 2012 per mancanza di prodotto, riprendono alle ore 00:00 del 19 marzo 2013. Il primo ordine arriva sul sito web dopo soli 35 minuti. Le bici Margot, migliorate in più componenti, sono sempre più richieste e le vendite vanno davvero alla grande!

Con l'aiuto di Davide (tecnico e grande appassionato delle due ruote), Eugenio sviluppa progressivamente Margot Cycling ed assicura una continua disponibilità di tutti i modelli e taglie bici.


2014
I modelli bici aumentano e dagli iniziali 4 si passa a 6 modelli. Le vendite all'estero crescono e dimostrano che c'è interesse per il prodotto; il limite è che le vendite estero sono dovute a contatti casuali. Perciò inizia la ricerca di collaboratori in altri paesi europei che possano sviluppare le vendite localmente. In aprile viene lanciato il sito in lingua spagnola www.margotcycling.es e le prime vendite arrivano in pochi giorni a sito ancora invisibile su google!

Il 20 aprile, la prima bici (una AQUA) va in Spagna, a Cordoba. A Barcellona c'è Marialuisa che dà un importante contributo per sviluppare le vendite in Spagna e garantire un adeguato customer service.
Intanto per il mercato italiano entrano nel Team: Serenella (social marketing) ed Ennio (cutomer service e ciclo d'ordine).


2015
Dopo i risultati del 2014 e l'efficacia del sito dedicato alla Spagna, viene lanciato un nuovo sito web estero dedicato al Regno Unito (www.margotcycling.co.uk). Ancora una volta la prima vendita si concretizza già a pochi giorni dal lancio del sito pur ancora invisibile sul web. Ancora una bici AQUA che, questa volta, va a Dublino.

Intanto i modelli bici vengono ulteriormente migliorati in diversi dettagli tecnici e ne vengono aggiunti di nuovi passando dai precedenti 6 a 9 modelli.
Ormai il sito italiano è stabilmente nelle prime posizioni della pagina google per le parole di ricerca attinenti al prodotto.


2016
Dal lancio del 2010 a tutto il 2015 le bici Margot sono state consegnate senza alcun marchio sul prodotto; il telaio era totalmente pulito. L'idea era che gli appassionati dello scatto fisso volessero una bici assolutamente pulita, priva di etichette che, come tale, fosse percepita come "propria". Questo bisogno era reale, ma per un gruppo di acquirenti che incideva via via meno su un totale in crescita. Ormai il mercato non era rappresentato più dai soli "puristi" dello scatto fisso, ma sempre più anche da nuovi acquirenti motivati dal fascino per le geometrie e per il minimalismo delle bici a scatto fisso.

Così, ad inizio 2016, cominciano ad uscire le prime Margot recanti il marchio sulla canna orizzontale e sul tubo frontale.
Le vendite all'estero aumentano sensibilmente; c'è un nuovo paese verso cui le spedizioni crescono di settimana in settimana: la Germania.
Intanto i modelli passano da 9 a 10 con l'inserimento di una bici davvero unica, interamente cromata: il modello ÄTHER.


2017
Margot Cycling è pronta per svilupparsi in modo significativo, dopo che in Italia, anche in quei paesi europei dove le vendite fino ad ora, pur in crescita, sicuramente sono rimaste molto al di sotto del potenziale esprimibile. Si concretizza la consapevolezza che per realizzare questo risultato, necessita un nuovo sito web che sia multilingue e tecnicamente adeguato a gestire le specificità di ogni paese. Inoltre, di pari passo, necessita estendere la rete dei collaboratori nei diversi paesi. Il progetto inizia a fine 2017.

Inoltre, di pari passo, necessita estendere la rete dei collaboratori nei diversi paesi. Entra a far parte del gruppo Christoph. Ha acquistato una bici Margot, ci siamo conosciuti ed abbiamo deciso di collaborare. Christoph vive in Austria e gestisce lo sviluppo del business ed il customer service per i paesi di lingua tedesca (Germania, Austria e Svizzera).

 

2018
Nel corso dell'anno abbiamo lavorato al progetto per il nuovo sito e finalmente www.margotcycling.com è un sito web multilingue capace di generare e gestire una significativa quantità di relazioni con clienti di tutta Europa.
Affascinato dalle bici Margot e con un proprio progetto imprenditoriale, Cláudio entra in contatto con Eugenio e decide di entrare a far parte del gruppo e sviluppare il business nel proprio paese: il Portogallo.
Cerchiamo in diversi paesi collaboratori interessati ad entrare nel progetto margot. Siamo sicuri che potremo supportarli con un sito vincente nella loro lingua locale. Contemporaneamente all'estensione geografica, lavoriamo per l'ingresso in altri segmenti del mercato della bicicletta. Il primo nuovo segmento in cui entreremo, sarà quello delle bici elettriche a pedalata assistita.

  Vai alla pagina iniziale BICI SCATTO FISSO

  Vai alla pagina iniziale BICI SCATTO FISSO

0/5 (0 Reviews)
0/5 (0 Reviews)