BICI SCATTO FISSO

UNA BICI SPECIALE DOMANI A CASA TUA

Perché la bici a scatto fisso è il massimo a cui aspirare in città? Belle e leggere, le Margot si guidano anche con ruota libera, come le comuni bici da città.

BICI SCATTO FISSO

UNA BICI SPECIALE DOMANI A CASA TUA!

Perché la bici a scatto fisso è il massimo a cui aspirare in città? Belle e leggere, le Margot si guidano anche con ruota libera, come le comuni bici da città.

  • IL MASSIMO IN CITTÀ!
    La bici a scatto fisso è un mito. Alcuni dicevano che sarebbe stata solo una moda; invece le bici a scatto fisso, al di là delle mode, hanno dei motivi razionali per essere preferite e ci sono sempre nuovi acquirenti che le scelgono senza esitazione. Sono bici dalle forme agili e minimaliste, con geometrie essenziali e leggere. Hanno telai puliti, nudi, spogli. Racchiudono in sè tutta la bellezza della semplicità. Mettono energia e, mentre ne utilizzi una, ti disegna in volto l’espressione soddisfatta di chi si rende conto di essere al top delle scelte possibili. Quando guidi una bici a scatto fisso, lo fai con una tale levità che pedalare sembra non richieda alcuno sforzo: è lei che dà energia a te! Muoversi con una bici a scatto fisso in città è un vero piacere.

 

  • UNA BICI PER POCHI?
    Una credenza errata è che le bici a scatto fisso siano per pochi appassionati: messengers, skater, graffitari, hipsters e per altri fissati della fissa! Non è vero; non più. Quegli appassionati, sono stati semplicemente i pionieri del ritorno in città dello scatto fisso. La bici a scatto fisso è stata un mezzo riservato a loro fin quando essa era indissolubilmente legata alla sola andatura a scatto fisso; ora non lo è più. Perciò oggi l’espressione “bici a scatto fisso” sta ad indicare semplicemente una particolare estetica della bici e non più la modalità di guida. Il “problema” della sola andatura a scatto fisso è stato risolto con il mozzo flip flop, anche se non tutti i produttori lo montano.

 

  • IL MAGICO MOZZO FLIP FLOP
    Ha rappresentato la risposta per gruppi sempre più ampi di persone a cui piace l’estetica pulita, tipica delle bici a scatto fisso, ma che non vogliono la guida a scatto fisso (se non sei un appassionato, l’andatura a scatto fisso è una scomodità). Il mozzo flip flop  consente di guidare a ruota libera (la comune andatura di tutte le bici da città) anche una bici a scatto fisso. Se la tua bici a scatto fisso è dotata di mozzo flip flop, l’andatura puoi sceglierla tu. Allora, se fai parte dei pionieri/appassionati, probabilmente guiderai a scatto fisso; se invece fai parte degli ampi gruppi affluiti successivamente, guiderai a ruota libera come fanno tutti in città. Con l’adozione del semplice e “magico” mozzo flip flop, la bici a scatto fisso è uscita dal suo angolo per pochi ed è diventata accessibile a tutti. Comunque, non tutte le bici a scatto fisso sono dotate di mozzo flip flop; quindi, al momento dell’acquisto, devi verificare questo particolare tecnico.

 

  • MANUTENZIONE QUASI NULLA
    Queste bici non sono solo estetica e leggerezza, ma anche grande praticità. Trasportare una bici a scatto fisso lungo una rampa di scale o in metropolitana è molto più agevole che farlo con una bici tradizionale; bloccare una bici a scatto fisso in una rastrelliera fra altre bici è molto più agevole, stante gli ingombri contenuti, l’assenza di parafanghi, carter, cavalletto e fili vari che darebbero fastidio. Ma c’è di più: le bici a scatto fisso hanno una manutenzione ridottissima, quasi nulla. Anzitutto non c’è la complessità del cambio con i suoi ingranaggi, fili, tensionatore e necessità di lubrificazione; poi, essendo la bici a scatto fisso nuda, mancano quelle parti che possono danneggiarsi come carter, parafanghi, cavalletto. Ancora, sempre nella filosofia della semplicità, i dispositivi luminosi sono volanti, con energia autonoma e senza la complicazione di fili e sistemi di accensione. Infine, i profili dei cerchi spesso sono alti; questo attributo, elimina le fastidiose necessità di centratura dovute ai colpi che arrivano dal fondo stradale, necessità che accomunano le ruote di altri modelli di bici.

 

  • SENZA CAMBIO SI PUÒ
    Andava tutto bene fino a quando hai letto dell’assenza del cambio; su questo è nata una resistenza:“Senza cambio no, non posso”. Sei proprio sicuro/a che non puoi farne a meno? Se abiti in un posto tutto saliscendi, hai ragione, ti serve il cambio. Ma se la tua città è piuttosto pianeggiante o ha pendenze limitate, il cambio è solo un’abitudine. Ricorda anche che una bici media da città pesa dai 15 ai 17 chili, per cui all’occorrenza ti serve ricorrere al cambio. Invece, con una bici a scatto fisso hai circa il 33% di peso in meno. Infine, se proprio dopo qualche settimana di uscite in bici ti dovessi convincere che vuoi una pedalata ancora più leggera, puoi decidere di sostituire la coroncina posteriore con una più agile (puoi farlo tu stesso e te la cavi con meno di 10€). Ti serve un minimo di assistenza… la nostra.

SPECIALITÀ DELLE BICI A SCATTO FISSO MARGOT

  • DESIGN
    Vogliamo un design irresistibile per la tua bici! Le bici a scatto fisso Margot sono disegnate e prodotte in Italia. La scelta dei componenti e la loro qualità, la scelta dei colori ed i loro accostamenti sono esclusivi e realizzati in Margot Cycling. Abbiamo messo a punto delle linee guida proprietarie per ottenere un’estetica distintiva. Le applichiamo a tutti i modelli e puoi apprezzarne i risultati nelle numerose foto che trovi nella pagina dedicata ad ogni modello.

 

  • DOPPIA ANDATURA
    Montiamo il mozzo flip flop su tutti i nostri modelli bici a scatto fisso. Esso consente la doppia andatura, cioè di guidare la bici sia a scatto fisso che a ruota libera (la classica andatura delle comuni bici da città). Al momento della consegna le nostre bici sono già tutte impostate in modalità ruota libera perché la grande maggioranza dei nostri acquirenti di modelli a scatto fisso, usa il proprio esemplare con la ruota libera.

 

  • COPERTONI MAGGIORATI
    Normalmente i modelli bici a scatto fisso montano copertoni con spessore 23 mm o 25 mm. Sono i copertoni più naturali per le bici a scatto fisso perché esse derivano dai modelli da pista (i copertoni da 23/25 mm sono adatti all’uso sportivo).
    Sulle bici a scatto fisso Margot, montiamo invece copertoni con spessore 28 mm. La differenza non è semplicemente nello spessore maggiore, ma anche e soprattutto nella differente pressione di gonfiaggio.
    I copertoni da uso sportivo sono ad alta pressione, estremamente duri e trasmettono tutte le sollecitazioni provenienti dal fondo stradale. Sono davvero poco confortevoli e scuotono continuamente il corpo del ciclista. Vanno benissimo se usati su superfici lisce come può essere una pista ciclistica. Invece, in città, il comfort dei copertoni  da 28 mm è decisamente superiore. Essi sono tecnicamente a media pressione, rimangono sempre flessibili anche quando sono ben gonfi, ed assorbono le sollecitazioni che vengono dal fondo stradale senza trasmetterle a chi sia in sella.

 

  • DOTAZIONE FRENI COMPLETA
    Le bici a scatto fisso Margot sono dotate sia di freno anteriore che posteriore (facilmente removibili in qualche minuto). Diamo la dotazione completa per più motivi: uso a ruota libera, sicurezza, legalità. Se usi la tua bici a ruota libera (così come te la consegniamo) devi avere, per legge, entrambi i freni. Se invece imposti la tua Margot a scatto fisso, per legge devi avere almeno il freno anteriore, visto che puoi frenare la ruota posteriore rallentando i pedali fino a fermarli. Ci sono molte bici a scatto fisso che circolano senza montare neppure il freno anteriore, ma si tratta di una soluzione illegale.

CARATTERISTICHE DELLA BICI A SCATTO FISSO

  • LEGGEREZZA
    Le bici a scatto fisso sono più leggere di qualunque altra corrispondente bici da città, già per il solo fatto che sono prive di componenti non strettamente necessari alla guida. In più, per filosofia costruttiva, le canne del telaio di questo tipo di bici sono a diametri contenuti, con effetto sulla riduzione del peso.

 

  • MINIMALISMO
    Il design è improntato a linee semplici e geometrie pulite. I tubi del telaio non descrivono mai curve e così gli angoli sono delimitati sempre da lati rettilinei.

 

  • VELOCITÀ SINGOLA
    Il cambio è assente e ne deriva molta attenzione nella scelta del ratio (rapporto fra corona anteriore e coroncina posteriore) che deve essere intermedio ed agile per l’uso in città. In virtù della velocità singola queste bici sono definite anche “single speed”; ma mentre tutte le bici a scatto fisso sono single speed, non è affatto detto che tutte le single speed siano a scatto fisso. Su questa cosa c’è confusione ed è diffusa l’idea, erronea, che una bici single speed coincida con un modello bici a scatto fisso. Non è così. Nelle nostre città circolano una gran quantità di bici single speed, ma che assolutamente non  hanno geometrie minimaliste e non sono affatto “ripulite” da componenti non necessari alla guida. Si tratta di bici che, sebbene a velocità singola, non sono nè essenziali, nè particolarmente leggere e non appartengono alla tipologia delle bici a scatto fisso perché non ne hanno le geometrie.

 

  • RALLENTAMENTO DELLA RUOTA POSTERIORE CON I PEDALI
    Se una bici a scatto fisso non ha il mozzo flip flop o se, pur avendolo, è impostata comunque in modalità di marcia a scatto fisso, essa avrà i pedali e la ruota posteriore in collegamento diretto e solidale fra loro. Quindi, rallentando la rotazione dei pedali fino a fermarli, si rallenta la ruota posteriore fino a fermarla.

 

  • RETROMARCIA
    In prosecuzione di quanto detto al punto precedente, se si pedala indietro, una bici a scatto fisso (con andatura impostata a scatto fisso) si muoverà in retromarcia.

 

  • CERCHI A PROFILO ALTO: NON SOLO BELLI!
    Le moderne bici a scatto fisso da città hanno frequentemente i profili dei cerchi alti. La ragione è puramente estetica, tuttavia i profili alti danno un significativo vantaggio strutturale alla ruota.
    I cerchi a profilo basso (vuoti e senza raggi) sono piuttosto flessibili e possono essere “svirgolati” facilmente. Dunque, nelle ruote costruite con questi cerchi a profilo basso, la funzione statica è assolta quasi interamente dai raggi; sono loro che mantengono la centratura del cerchio, resistono ai colpi che vengono dal fondo stradale e fanno da collegamento con il mozzo centrale.
    Invece, nelle bici a scatto fisso con cerchi a profilo alto (oltre 30 mm), i cerchi sono rigidi e dotati di diaframmi interni che li irrobustiscono. Qui, una parte significativa della funzione statica della ruota è assolta dai cerchi stessi ed i raggi, semplicemente, aiutano. Ne deriva che la centratura della ruota è molto più stabile e non necessita di regolazioni frequenti come nel caso dei profili bassi.
    Va detto che i cerchi a profilo alto, pur belli esteticamente, rappresentano uno “strappo alla regola” nelle bici a scatto fisso da città, perchè aggiungono peso e questo non è coerente con la filosofia costruttiva della massima leggerezza.

 

  • MANUTENZIONE
    Nelle bici a scatto fisso da città la manutenzione è ridotta davvero al minimo, per tre ragioni: assenza di un organo complesso ed in costante movimento come il cambio; eliminazione di tutti i componenti non indispensabili alla guida; centratura delle ruote molto stabile in virtù dell’adozione di cerchi a profilo alto.

Bici a scatto fisso e ruota libera – ÄTHER €299

Bici a scatto fisso cromata - Telaio cromato con sella e manubrio marroni

Telaio cromato e luminoso. Sella e manubrio coordinati in marrone. Eleganza eterea e scintillante!

 Bici a scatto fisso e ruota libera – ELDORADO €269

Bici a scatto fisso nera e oro - Telaio nero con cerchi giallo oro anodizzati

I cerchi anodizzati spiccano al sole. L’eleganza del nero e il fascino dell’oro: irresistibile Eldorado!

Bici a scatto fisso e ruota libera – TIFFANY €269

Bici a scatto fisso vintage - Telaio verde vintage

Verde Tiffany abbinato a cerchi anodizzati in grigio Tiffany. Trionfo di vintage ed eleganza!

Bici a scatto fisso e ruota libera – BULLHORN €289

Bici a scatto fisso bianca e rossa - Telaio bianco con manubrio bullhorn e cerchi rossi

Bianco, rosso e nero, con l’accattivante personalità di un manubrio bullhorn. La voglio!

Bici a scatto fisso e ruota libera – WILD BOY €259

Bici a scatto fisso nero opaco - Telaio e componenti nero opaco

Telaio minimalista nero opaco. Un triangolo su due cerchi che attraversa la città. Perfetta!

Bici scatto fisso e ruota libera – DRAGONFLY €269

Bici a scatto fisso verde fluo - Telaio verde fluo e ruote nere

Una libellula su cerchi illuminati dalla pista frenante: vola leggera e silenziosa verso il sole.

Bici a scatto fisso e ruota libera – TORO LOCO €269

Bici a scatto fisso nera e rossa - Telaio nero con cerchi rossi anodizzati

Cerchi in rosso desiderio. Aggressiva, fiammante, incontenibile: voglio cavalcare il toro!

Bici a scatto fisso e ruota libera – AQUA €269

Bici a scatto fisso bianca e blu - Telaio bianco con cerchi blu anodizzati

Bianco puro abbinato a cerchi anodizzati che rilanciano la luce; l’effetto lascia a bocca aperta!

Bici a scatto fisso e ruota libera – SWAN FLUO FOSFORESCENTE €289

Bici a scatto fisso fosforescente - Telaio bianco fosforescente al buio

Luminosa di giorno, fosforescente di notte: elegante, regale, sempre piena di vita!

Bici a scatto fisso e ruota libera – LAMPO €269

Bici a scatto fisso grigio e arancio - Telaio grigio con cerchi arancioni

Grigio, arancio e nero sapientemente abbinati. Suscita invidia e desiderio di possederla.

Bici a scatto fisso e ruota libera – ÄTHER €299

Bici a scatto fisso cromata - Telaio cromato con sella e manubrio marroni

Telaio cromato e luminoso. Sella e manubrio coordinati in marrone. Eleganza eterea e scintillante!

  • IL MASSIMO IN CITTÀ!
    La bici a scatto fisso è un mito. Alcuni dicevano che sarebbe stata solo una moda; invece le bici a scatto fisso, al di là delle mode, hanno dei motivi razionali per essere preferite e ci sono sempre nuovi acquirenti che le scelgono senza esitazione. Sono bici dalle forme agili e minimaliste, con geometrie essenziali e leggere. Hanno telai puliti, nudi, spogli. Racchiudono in sè tutta la bellezza della semplicità. Mettono energia e, mentre ne utilizzi una, ti disegna in volto l’espressione soddisfatta di chi si rende conto di essere al top delle scelte possibili. Quando guidi una bici a scatto fisso, lo fai con una tale levità che pedalare sembra non richieda alcuno sforzo: è lei che dà energia a te! Muoversi con una bici a scatto fisso in città è un vero piacere.

 Bici a scatto fisso e ruota libera – ELDORADO €269

Bici a scatto fisso nera e oro - Telaio nero con cerchi giallo oro anodizzati

I cerchi anodizzati spiccano al sole. L’eleganza del nero e il fascino dell’oro: irresistibile Eldorado!

  • UNA BICI PER POCHI?
    Una credenza errata è che le bici a scatto fisso siano per pochi appassionati: messengers, skater, graffitari, hipsters e per altri fissati della fissa! Non è vero; non più. Quegli appassionati, sono stati semplicemente i pionieri del ritorno in città dello scatto fisso. La bici a scatto fisso è stata un mezzo riservato a loro fin quando essa era indissolubilmente legata alla sola andatura a scatto fisso; ora non lo è più. Perciò oggi l’espressione “bici a scatto fisso” sta ad indicare semplicemente una particolare estetica della bici e non più la modalità di guida. Il “problema” della sola andatura a scatto fisso è stato risolto con il mozzo flip flop, anche se non tutti i produttori lo montano.

Bici a scatto fisso e ruota libera – TIFFANY €269

Bici a scatto fisso vintage - Telaio verde vintage

Verde Tiffany abbinato a cerchi anodizzati in grigio Tiffany. Trionfo di vintage ed eleganza!

  • IL MAGICO MOZZO FLIP FLOP
    Ha rappresentato la risposta per gruppi sempre più ampi di persone a cui piace l’estetica pulita, tipica delle bici a scatto fisso, ma che non vogliono la guida a scatto fisso (se non sei un appassionato, l’andatura a scatto fisso è una scomodità). Il mozzo flip flop  consente di guidare a ruota libera (la comune andatura di tutte le bici da città) anche una bici a scatto fisso. Se la tua bici a scatto fisso è dotata di mozzo flip flop, l’andatura puoi sceglierla tu. Allora, se fai parte dei pionieri/appassionati, probabilmente guiderai a scatto fisso; se invece fai parte degli ampi gruppi affluiti successivamente, guiderai a ruota libera come fanno tutti in città. Con l’adozione del semplice e “magico” mozzo flip flop, la bici a scatto fisso è uscita dal suo angolo per pochi ed è diventata accessibile a tutti. Comunque, non tutte le bici a scatto fisso sono dotate di mozzo flip flop; quindi, al momento dell’acquisto, devi verificare questo particolare tecnico.

Bici a scatto fisso e ruota libera – BULLHORN €289

Bici a scatto fisso bianca e rossa - Telaio bianco con manubrio bullhorn e cerchi rossi

Bianco, rosso e nero, con l’accattivante personalità di un manubrio bullhorn. La voglio!

  • MANUTENZIONE QUASI NULLA
    Queste bici non sono solo estetica e leggerezza, ma anche grande praticità. Trasportare una bici a scatto fisso lungo una rampa di scale o in metropolitana è molto più agevole che farlo con una bici tradizionale; bloccare una bici a scatto fisso in una rastrelliera fra altre bici è molto più agevole, stante gli ingombri contenuti, l’assenza di parafanghi, carter, cavalletto e fili vari che darebbero fastidio. Ma c’è di più: le bici a scatto fisso hanno una manutenzione ridottissima, quasi nulla. Anzitutto non c’è la complessità del cambio con i suoi ingranaggi, fili, tensionatore e necessità di lubrificazione; poi, essendo la bici a scatto fisso nuda, mancano quelle parti che possono danneggiarsi come carter, parafanghi, cavalletto. Ancora, sempre nella filosofia della semplicità, i dispositivi luminosi sono volanti, con energia autonoma e senza la complicazione di fili e sistemi di accensione. Infine, i profili dei cerchi spesso sono alti; questo attributo, elimina le fastidiose necessità di centratura dovute ai colpi che arrivano dal fondo stradale, necessità che accomunano le ruote di altri modelli di bici.

Bici a scatto fisso e ruota libera – WILD BOY €259

Bici a scatto fisso nero opaco - Telaio e componenti nero opaco

Telaio minimalista nero opaco. Un triangolo su due cerchi che attraversa la città. Perfetta!

  • SENZA CAMBIO SI PUÒ
    Andava tutto bene fino a quando hai letto dell’assenza del cambio; su questo è nata una resistenza:”Senza cambio no, non posso”. Sei proprio sicuro/a che non puoi farne a meno? Se abiti in un posto tutto saliscendi, hai ragione, ti serve il cambio. Ma se la tua città è piuttosto pianeggiante o ha pendenze limitate, il cambio è solo un’abitudine. Ricorda anche che una bici media da città pesa dai 15 ai 17 chili, per cui all’occorrenza ti serve ricorrere al cambio. Invece, con una bici a scatto fisso, hai circa il 33% di peso in meno. Infine, se proprio dopo qualche settimana di uscite in bici ti dovessi convincere che vuoi una pedalata ancora più leggera, puoi decidere di sostituire la coroncina posteriore con una più agile (puoi farlo tu stesso e te la cavi con meno di 10€). Ti serve un minimo di assistenza… la nostra.

Bici scatto fisso e ruota libera – DRAGONFLY €269

Bici a scatto fisso verde fluo - Telaio verde fluo e ruote nere

Una libellula su cerchi illuminati dalla pista frenante: vola leggera e silenziosa verso il sole.

SPECIALITÀ DELLE BICI A SCATTO FISSO MARGOT

  • DESIGN
    Vogliamo un design irresistibile per la tua bici! Le bici a scatto fisso Margot sono disegnate e prodotte in Italia. La scelta dei componenti e la loro qualità, la scelta dei colori ed i loro accostamenti sono esclusivi e realizzati in Margot Cycling. Abbiamo messo a punto delle linee guida proprietarie per ottenere un’estetica distintiva. Le applichiamo a tutti i modelli e puoi apprezzarne i risultati nelle numerose foto che trovi nella pagina dedicata ad ogni modello.

 

  • DOPPIA ANDATURA
    Montiamo il mozzo flip flop su tutti i nostri modelli bici a scatto fisso. Esso consente la doppia andatura, cioè di guidare la bici sia a scatto fisso che a ruota libera (la classica andatura delle comuni bici da città). Al momento della consegna le nostre bici sono già tutte impostate in modalità ruota libera perché la grande maggioranza dei nostri acquirenti di modelli a scatto fisso, usa il proprio esemplare con la ruota libera.

Bici a scatto fisso e ruota libera – LAMPO €269

Bici a scatto fisso grigio e arancio - Telaio grigio con cerchi arancioni

Grigio, arancio e nero sapientemente abbinati. Suscita invidia e desiderio di possederla.

  • COPERTONI MAGGIORATI
    Normalmente i modelli bici a scatto fisso montano copertoni con spessore 23 mm o 25 mm. Sono i copertoni più naturali per le bici a scatto fisso perché esse derivano dai modelli da pista (i copertoni da 23/25 mm sono adatti all’uso sportivo).
    Sulle bici a scatto fisso Margot, montiamo invece copertoni con spessore 28 mm. La differenza non è semplicemente nello spessore maggiore, ma anche e soprattutto nella differente pressione di gonfiaggio.
    I copertoni da uso sportivo sono ad alta pressione, estremamente duri e trasmettono tutte le sollecitazioni provenienti dal fondo stradale. Sono davvero poco confortevoli e scuotono continuamente il corpo del ciclista. Vanno benissimo se usati su superfici lisce come può essere una pista ciclistica. Invece, in città, il comfort dei copertoni  da 28 mm è decisamente superiore. Essi sono tecnicamente a media pressione, rimangono sempre flessibili anche quando sono ben gonfi, ed assorbono le sollecitazioni che vengono dal fondo stradale senza trasmetterle a chi sia in sella.

 

  • DOTAZIONE FRENI COMPLETA
    Le bici a scatto fisso Margot sono dotate sia di freno anteriore che posteriore (facilmente removibili in qualche minuto). Diamo la dotazione completa per più motivi: uso a ruota libera, sicurezza, legalità. Se usi la tua bici a ruota libera (così come te la consegniamo) devi avere, per legge, entrambi i freni. Se invece imposti la tua Margot a scatto fisso, per legge devi avere almeno quello anteriore, visto che puoi frenare la ruota posteriore rallentando i pedali fino a fermarli. Ci sono molte bici a scatto fisso che circolano senza montare neppure il freno anteriore, ma si tratta di una soluzione illegale.

CARATTERISTICHE DELLA BICI A SCATTO FISSO

  • LEGGEREZZA
    leggi tutto

    Le bici a scatto fisso sono più leggere di qualunque altra corrispondente bici da città, già per il solo fatto che sono prive di componenti non strettamente necessari alla guida. In più, per filosofia costruttiva, le canne del telaio di questo tipo di bici sono a diametri contenuti, con effetto sulla riduzione del peso.

 

  • MINIMALISMOIl design è improntato a linee semplici e geometrie pulite. I tubi del telaio non descrivono mai curve e così gli angoli sono delimitati sempre da lati rettilinei.

Bici a scatto fisso e ruota libera – TORO LOCO €269

Bici a scatto fisso nera e rossa - Telaio nero con cerchi rossi anodizzati

Cerchi in rosso desiderio. Aggressiva, fiammante, incontenibile: voglio cavalcare il toro!

  • VELOCITÀ SINGOLA
    Il cambio è assente e ne deriva molta attenzione nella scelta del ratio (rapporto fra corona anteriore e coroncina posteriore) che deve essere intermedio ed agile per l’uso in città. In virtù della velocità singola queste bici sono definite anche “single speed”; ma mentre tutte le bici a scatto fisso sono single speed, non è affatto detto che tutte le single speed siano a scatto fisso. Su questa cosa c’è confusione ed è diffusa l’idea, erronea, che una bici single speed coincida con un modello bici a scatto fisso. Non è così. Nelle nostre città circolano una gran quantità di bici single speed, ma che assolutamente non  hanno geometrie minimaliste e non sono affatto “ripulite” da componenti non necessari alla guida. Si tratta di bici che, sebbene a velocità singola, non sono nè essenziali, nè particolarmente leggere e non appartengono alla tipologia delle bici a scatto fisso perché non ne hanno le geometrie.

 

  • RALLENTAMENTO DELLA RUOTA POSTERIORE CON I PEDALI
    Se una bici a scatto fisso non ha il mozzo flip flop o se, pur avendolo, è impostata comunque in modalità di marcia a scatto fisso, essa avrà i pedali e la ruota posteriore in collegamento diretto e solidale fra loro. Quindi, rallentando la rotazione dei pedali fino a fermarli, si rallenta la ruota posteriore fino a fermarla.

 

  • RETROMARCIA
    In prosecuzione di quanto detto al punto precedente, se si pedala indietro, una bici a scatto fisso (con andatura impostata a scatto fisso) si muoverà in retromarcia.

Bici a scatto fisso e ruota libera – AQUA €269

Bici a scatto fisso bianca e blu - Telaio bianco con cerchi blu anodizzati

Bianco puro abbinato a cerchi anodizzati che rilanciano la luce; l’effetto lascia a bocca aperta!

  • CERCHI A PROFILO ALTO: NON SOLO BELLI!
    Le moderne bici a scatto fisso da città hanno frequentemente i profili dei cerchi alti. La ragione è puramente estetica, tuttavia i profili alti danno un significativo vantaggio strutturale alla ruota.
    I cerchi a profilo basso (quando ancora vuoti e senza raggi) sono piuttosto flessibili e possono essere “svirgolati” facilmente. Dunque, nelle ruote costruite con questi cerchi a profilo basso, la funzione statica è assolta quasi interamente dai raggi; sono loro che mantengono la centratura del cerchio, resistono ai colpi che vengono dal fondo stradale e fanno da collegamento con il mozzo centrale.
    Invece, nelle bici a scatto fisso con cerchi a profilo alto (oltre 30 mm), i cerchi sono rigidi e dotati di diaframmi interni che li irrobustiscono. Qui, una parte significativa della funzione statica della ruota è assolta dai cerchi stessi ed i raggi, semplicemente, aiutano. Ne deriva che la centratura della ruota è molto più stabile e non necessita di regolazioni frequenti come nel caso dei profili bassi.
    Va detto che i cerchi a profilo alto, pur belli esteticamente, rappresentano uno “strappo alla regola” nelle bici a scatto fisso da città, perchè aggiungono peso e questo non è coerente con la filosofia costruttiva della massima leggerezza.

Bici a scatto fisso e ruota libera – SWAN FLUO FOSFORESCENTE €289

Bici a scatto fisso fosforescente - Telaio bianco fosforescente al buio

Luminosa di giorno, fosforescente di notte: elegante, regale, sempre piena di vita!

  • MANUTENZIONE
    Nelle bici a scatto fisso da città la manutenzione è ridotta davvero al minimo per tre ragioni: assenza di un organo complesso ed in costante movimento come il cambio; eliminazione di tutti i componenti non indispensabili alla guida; centratura delle ruote molto stabile in virtù dell’adozione di cerchi a profilo alto.

B I C I    S C A T T O    F I S S O    M A R G O T    I N    B R E V E
●   Qualità e leggerezza   ●   Scatto fisso e Ruota libera   ●   Consegnate con ruota libera   ●
●   Dotazione freni anteriore e posteriore   ●   Copertoni maggiorati   ●

B I C I    S C A T T O    F I S S O    M A R G O T
I N    B R E V E

●   Qualità e leggerezza   ●
●   Scatto fisso e Ruota libera   ●
●   Consegnate con ruota libera   ●

●   Dotazione freni anteriore e posteriore   ●
●   Copertoni maggiorati   ●